close

Parco Nazionale Gran Paradiso

23 ottobre 2022
Camilla Gullà23 ottobre 2022

Avete mai visitato il Parco Nazionale Gran Paradiso ?

Se non lo avete ancora fatto, vi consiglio di farlo!

Il Parco Nazionale Gran Paradiso è stato il primo Parco istituito con decreto regio nel 1922, quest’anno infatti festeggia ben 100 anni. Vittorio Emanuele II amava questo luogo e una volta che lo avrete visitato non potrete che comprenderne i motivi.

Il Parco Nazionale Gran Paradiso è un Parco d’alta quota, non ha cancelli né biglietti d’ingresso ed è equamente suddiviso tra Piemonte e Valle D’Aosta.

E’ nato per tutelare lo stambecco, l’animale diventato poi simbolo del Parco (tutti gli Stambecchi tra l’altro derivano dal ceppo originario del Gran Paradiso) ; ad oggi però l’ente Parco Nazionale Gran Paradiso (riconosciuto come ente nel 1947)  monitora e tutela anche moltissime altre specie, un lavoro che preserva gli ecosistemi e mantiene integra la nostra meravigliosa Natura.

A svolgere questo delicato compito ci sono i Guardia Parco, una figura che richiama un pò le Guardie Reali, alcuni sono addirittura discendenti da Guardie Reali: nipoti e pronipoti di Guardie Reali. I Guarda Parco supportano la ricerca e svolgono un ottimo servizio scientifico. Si appoggiano durante i turni di lavoro nei Casotti, piccole strutture in quota all’interno del Parco che servono esclusivamente alle Guardie per riposarsi, durante i turni di lavoro.

Far combaciare la biodiversità e la parte antropica non è stato facile ma nel 2003 è nato il primo progetto di mobilità sostenibile, un progetto che ha come focus quello del Turismo Consapevole.

Il Parco Nazionale Gran Paradiso si estende per 71.000 ettari, monitorati grazie anche alle foto trappole messe a disposizione dei Guardia Parco. Si tratta di strumenti che si possono legare agli alberi e che servono per fare video e foto senza accamparsi. Data l’ampiezza del parco risulta essere uno strumento fondamentale.

Parco Nazionale Gran Paradiso

E’ stato davvero emozionante visitare questo luogo: avete anche voi la libertà di visitare uno dei Parchi più belli d’Italia, quando volete, senza dover pagare nulla, vi consiglio di non farvela scappare!! Potete anche prenotare una visita con una Guida del Parco cosicché possa accompagnarvi e darvi tutte le informazioni necessarie aiutandovi anche a riconoscere gli animali.

Durante la mia visita all’interno del Parco infatti ho avuto modo di vedere animali rari come il Gipeto (uccello rarissimo che si trova al vertice della catena alimentare, si ciba solo di carcasse di animali)  il Picchio Muraiolo, ma anche splendidi animali più comuni come Stambecchi, Aquile e Camosci.

Ho avuto modo di fare molti Viaggi grazie al lavoro che svolgo ma visitando questi luoghi sentirete una connessione con la Natura unica, che vi farà tornare a casa con il cuore pieno di gioia.

Qui vi lascio il link del sito dove trovate tutte le informazioni sul Parco:

–> www.pngp.it

Parco Nazionale Gran Paradiso

 

Qui di seguito invece i link dei due Reel Instagram

dove avete modo di assaporare ancora meglio quella che è stata la mia esperienza nella meravigliosa

Regione del Piemonte

dove ho potuto dormire in Rifugi ad alta quota,

gustare deliziosi piatti della cucina tipica Piemontese ed anche provare l’arrampicata!!

Reel 1 : –> CLICCA QUI  

Reel 2 (Arrampicata) : –> CLICCA QUI 

Henriette mise en place

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.