close

Come vedete lo shopping online?

27 giugno 2018
Camilla Gullà27 giugno 2018
shopping online

Lo Shopping Online

Ricordate ancora quale è stato il vostro primo acquisto online, l’emozione di vederselo recapitare a casa, le aspettative, la speranza di aver indovinato la taglia…

Oggi le note salvate sui nostri smartphone con link di scarpe di marca online sono praticamente un numero non quantificabile.

Ormai fare shopping online è all’ordine del giorno e il corriere che suona al campanello per consegnarci interi guardaroba non è più una novità.

Anzi siamo tornati ad emozioniarci di più quando sporadicamente riusciamo a trovare il tempo per recarci in un negozio di persona a provare il capo che tanto desideriamo avere nel nostro armadio.

Ma anche in quel caso, Internet influenza tutti o quasi tutti noi, in quello che possiamo chiamare l’approccio iniziale, o meglio, la formulazione della nostra “domanda”. Quanti di voi prima di uscire per recarsi a fare acquisti fanno una ricerca online, grazie alla quale sviluppano la loro idea di acquisto in termini di stile, di budget, e in base a questa prima analisi, decidono poi in che negozio recarsi?

shopping online

Lo scopo è sempre uno: minimizzare il tempo. Anni fa invece trascorrere il pomeriggio a spasso tra i negozi era una delle attività più gettonate del sabato pomeriggio.

Il mio non è un articolo denuncia, ma una pura constatazione con un’analisi che vede in chiave più che positiva il cambiamento degli ultimi decenni: ciò sia dal punto di vista dell’abbattimento dei confini e delle barriere tra i vari Stati (oggi è facile per un’azienda espandersi in un mercato più ampio e superare i confini del proprio continente), sia ancora di più per la libertà di conoscenza a cui ha aperto le porte Internet. Conoscenza in qualunque campo anche in quello dello shopping online, perché vi è la possibilità per gli utenti di conoscere e acquistare da aziende e realtà lontane che mai avrebbero avuto modo di conoscere, perché il nostro shopping aveva i limiti del mercato locale e i centri piccoli erano sicuramente quelli più svantaggiati.

shopping online

Oggi invece possiamo parlare di una quasi totale equiparazione, grazie ad Internet e alle sue infinite potenzialità, le differenze tra metropoli e piccoli paesini periferici iniziano ad affievolirsi, almeno in termini di conoscenza e di offerta sul mercato.

Oltre allo shop online, la nuova frontiera è rappresentata negli ultimi anni dagli e-shopper che tendono ad utilizzare sempre più Internet per condividere e dare feedback attraverso portali,app, siti ecc..

Ma ad aumentare è anche la frequenza di acquisto online. Un mercato sempre in crescita, non solo in Italia ma in tutto il mondo.

shopping onlineE se Il made in Italy continua a mantenere alto il suo primato ed ad andare a ruba anche sul web, in Cina, i giovani tra i 16 e i 25 anni, quando fanno shopping online, puntano ormai solo sul made in China. Ad un anno di distanza della prima Giornata dei marchi cinesi è un successo che la Cina probabilmente non si aspettava. Quindi made in Italy, China o all over the world, buono Shopping Online ragazzi o semplicemente buona navigazione in rete per trovare ciò che più vi piace da ricercare poi nel negozio fisico più vicino a voi!

shopping onlinePictures by IVAN MARIANELLI 

hair extensions

Hair extensions

Leave a Response